Smartphone: quale cover scegliere?

Come abbiamo appreso, ormai tutti hanno uno smartphone. Ne esistono di vari prezzi e con molteplici caratteristiche. Alcuni di essi sono economici ma altri parecchio costosi. Secondo indagini Istat più del 90% degli italiani ne possiede uno. Basti pensare che già nel 2016, tra gli utenti che dichiaravano di accedere a Internet il 42,1% lo faceva da smartphone e abbiamo ragione di pensare che tale dato, in questi ultimi due anni, si sia alzato sensibilmente. Al fine di fare una stima sulla quantità di tempo passata ad usare lo smartphone degli italiani  bisogna aggiungere che l’uso non si limita alla sola navigazione ma anche a tutti all’uso di app, chiamate e tanto altro. Sebbene sembri strano, lo smartphone è diventato il compagno inseparabile di ognuno di noi e proprio per questo abbiamo pensato ad una breve guida sulle cover, cioè quelle custodie che proteggono lo stesso da cadute,  urti, graffi e quant’altro. In vendita ne esistono di vari tipi. Vediamoli

Cover, tutti i tipi

Quali sono i tipi di cover venduti attualmente?

  • cover in silicone: è sicuramente quello più diffuso perchè oltre a fornire una buona protezione è molto efficace per le cadute e gli urti. Inoltre sono facilmente reperibili (online ne esistono vari modelli per tutti gli smartphone in commercio) e sono disponibili in diverse colorazioni ma, nonostante questo aspetto, non sono sempre esteticamente gradevoli e non proteggono il dispositivo da pioggia e agenti atmosferici
  • cover a calza: questa cover svolge la funzione di una vera e propria custodia. E’, infatti, largamente utilizzata da chi ripone il proprio smartphone in borse. Questa cover, simile ad una piccola calza, può contenere il nostro smartphone senza problemi e lo  protegge da graffi e piccoli urti. Anche qui la scelta è molto vasta e ne esistono di vari modelli e con diversi loghi, immagini ecc…Insomma ottime dal punto di vista estetico ma meno per quanto riguarda la duttilità.
  • cover in poliuretano: le caratteristiche di questa cover sono simili a quelle in silicone ma differiscono da quest ultime per il materiale che nello specifico si tratta di poliuretano termoplastico (TPU) che viene impiegato per la particolare resistenza meccanica all’abrasione, al taglio e alla rottura
  • cover rigide: sono le cover che proteggono meno perchè, in caso di caduta, lo smartphone potrebbe subire comunque dei danni. Solitamente sono costruite in policarbonato e le ultime in commercio offrono una protezione a 360° gradi includendo anche una protezione per il vetro
  • cover a portafoglio: questo tipo di custodie proteggono il proprio smartphone a 360° e sono costruite in pelle o materiali simili. Possiedono uno sportellino che ha funzione di protezione dello schermo ma che ha anche delle tasche per contenere monete, soldi e carte di credito ed è presente anche un particolare magnete che ha la funzione di evitare l’apertura  anche in caso di caduta. Sono funzionali ma molto ingombranti

Quale scegliere?

Adesso che abbiamo visto le caratteristiche principali delle varie tipologie di cover a voi rimane la scelta. Per la massima protezione la cover a portafoglio è la scelta migliore ma se non avete problemi di ingombro. Se invece volete optare per una protezione più slim la cover a silicone può essere una buona soluzione, magari abbinata ad una pellicola per lo schermo in vetro temprato!

Please follow and like us:

Visita la nostra pagina Facebook e metti un mi piace per rimanere sempre aggiornato!

Visita il nostro canale Youtube e iscriviti per non perderti neanche un video!

Alla prossima

11 11 shopping Festival AliExpress 160

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti piace questo sito? Iscriviti al nostro canale Youtube e alla nostra pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato